News ▪ 29 novembre 2017

Nel turismo l’employer branding si fa a Bit 2018

Non solo incontro fra domanda e offerta di professionalità, ma anche formazione e coaching

 

Una delle grandi novità nella rinnovata formula di Bit è sicuramente BIT4JOB, dedicata al lavoro e alla formazione per il settore turismo e hospitality, che ritorna nel 2018 a fieramilanocity e MiCo da domenica 11 a martedì 13 dopo i risultati incoraggianti della precedente edizione.

 

Ma di cosa si tratta esattamente? Un marketplace di incontro tra domanda e offerta di professionalità nel turismo che, per le aziende, rappresenta un’ulteriore opportunità per promuovere il proprio business e fare employer branding, mentre per i candidati è un’occasione unica per proporsi in modo più mirato ed efficace ad aziende di altissimo profilo del settore.

 

L’edizione 2018 sarà ancora più ricca in eventi e contenuti: Bit4Recruiting proporrà 3 giornate dedicate alla selezione di personale qualificato per il turismo e l’hospitality mentre Bit4Training organizzerà eventi legati alla formazione professionale e seminari dedicati al mondo del lavoro. E ancora, Bit4Education promuoverà la partecipazione di enti di formazione e specializzazione di rilievo nazionale e internazionale e, infine, Bit4Coaching offrirà i consigli degli esperti per la ricerca di lavoro e il supporto ai candidati nella redazione del curriculum e nella messa a fuoco degli obiettivi professionali da perseguire.

 

Tra le grandi realtà che hanno già confermato la loro adesione spicca Club Med, società che vanta oltre 68 anni di storia ed è considerata il pioniere del concetto di resort. “Siamo non solo una multinazionale, ma anche ‘internazionale’, nel senso che non ci limitiamo a proporre qualche destinazione, ma offriamo il mondo al mondo – spiega Helga Niola, Responsabile Selezione Club Med Sud Europa –. Siamo una realtà caratterizzata da una forte mobilità interna – basti dire che l’attuale n. 2 della Regione Sud Europa ha cominciato come maestro di sci! –, inoltre attualmente siamo in una fase di forte crescita. Offriamo quindi reali possibilità di carriera”.

 

“In cambio, naturalmente, chiediamo alcuni requisiti fondamentali. Innanzitutto, in linea con la nostra internazionalità, la mobilità geografica, quindi disponibilità a spostarsi all’interno della Regione Sud Europa che per noi comprende Italia, Svizzera, Spagna, Portogallo, Grecia e Israele; insieme con una buona conoscenza delle lingue che per noi significa, soprattutto per le figure di front-office, livello C1/C2 per inglese e/o francese, le nostre lingue di lavoro principali, più un buon livello in una terza lingua che preferibilmente può essere russo, spagnolo o portoghese, aggiunge Niola.

 

Da qui al 2021 Club Med ha in programma un’apertura all’anno nella Regione Sud Europa, per le quali sono ricercate figure di tutti i tipi e di tutti i livelli: “Dagli chef ai manager agli artisti, quindi le opportunità di lavoro sono davvero molte – conclude –. Nel 2018 apriremo un nuovo resort a Cefalù, in Sicilia, dove lanceremo un nuovo concetto di lusso, il primo resort a 5 “tridenti” nel Mediterraneo. Nel 2019 sarà la volta di Marbella in Spagna, nel 2020 un resort in Portogallo e nel 2021 uno in montagna in Italia, dedicato agli sport invernali; seguiranno ulteriori aperture a Venezia e a Cos (Grecia).