News ▪ 4 dicembre 2017

La poliedrica Malesia a Bit2018

Anche l’ente del turismo della Malesia ha scelto di investire nella prossima edizione di Bit. Scopriamo qualcosa in più su questa meta d’avanguardia, in attesa di febbraio, insieme a Vincenza Andreini, marketing manager di Tourism Malaysia.

Ci può dire qualche curiosità sui flussi turistici verso la Malesia?
Posso dirvi che i flussi turistici degli italiani verso la Malesia sono andati crescendo in modo costante negli anni. Abbiamo chiuso il 2016 con 42.747 presenze, e i dati da gennaio ad agosto 2017 danno un incremento del 6% sullo stesso periodo 2016. Riscontriamo una crescita di coppie in viaggio di nozze e di nuclei famigliari, anche con bambini piccoli, perché la Malesia, oltre ad essere una destinazione sicura, con ottime strutture sanitarie, permette anche di non fare visti né vaccinazioni. Insomma un turismo molto consapevole. Le statistiche ufficiali dicono poi una cosa curiosa: gli italiani sono i viaggiatori europei che spendono di più, con una media giornaliera di circa 140 euro. Questo ci conferma che, oltre ad essere un viaggiatore consapevole, l’Italiano è anche molto attento alla qualità del viaggio.

Kuala Lumpur è tra le 10 città più visitate al mondo. Quali sono le attitudini dei turisti che visitano questa città e il resto del Paese?
Kuala Lumpur è una città magnetica: quello che più spicca sono senz’altro le PETRONAS TWIN TOWERS (le famose torri gemelle alte 451 metri), un capolavoro architettonico. Ma in realtà questa città è piena di giardini fioriti, fontane, e appena poco fuori dal Golden Triangle, ci si imbatte in quartieri tradizionali, spesso con casette di legno a palafitta, variopinte e accoglienti. Gli Italiani che visitano Kuala Lumpur di solito si fermano 3 giorni, e tra le visite più amate da tutti, indipendentemente dall’età o dal tipo di viaggio, rientrano: le Petronas Twin Towers, il tempio indù scavato nella grotta calcarea di Batu Caves, e i pittoreschi luoghi dello shopping locale come Central Market o Chinatown. Kuala Lumpur è facile da visitare perché è ben servita da mezzi pubblici, come la metropolitana monorotaia, la metro normale (e chi non ricorda la scena finale del film Entrapment alla stazione metro di Kuala Lumpur?), ma anche autobus, taxi molto convenienti, e per raggiungere l’aeroporto internazionale KLIA bastano 28 minuti di treno veloce dal centro città.
La verità è che qualunque tipo di viaggiatore, sia amante della natura del mare, mice, viaggi di nozze, ecc..ama Kuala Lumpur, perché è una città poliedrica.

Cosa vi aspettate dalla presenza a Bit2018?
Partecipiamo alla BIT dal 1990, non abbiamo mai saltato un’edizione. È un appuntamento importante perché ci permette il contatto diretto con i viaggiatori, dandoci un ‘termometro’ di preferenze e di tendenze di viaggio. Ci piace sapere quali sono le domande, le informazioni che ci chiedono, e abbiamo notato che ad ogni edizione di BIT il viaggiatore che si prepara ad andare in Malesia ci chiede informazioni sempre più dettagliate. Una volta erano il clima e cosa vedere, oggi sono le distanze tra due villaggi remoti, o il nome di una tribù, o ancora quali ingredienti ci sono in un piatto, o come raggiungere un’isoletta fuori dalle rotte turistiche. Dalla BIT 2018 ci aspettiamo di riconfermare il contatto con il pubblico, e di essere sempre un valido supporto al loro viaggio. Inoltre, il 2018 sarà per noi l’inizio dei preparativi per il Visit Malaysia Year 2020, con molti progetti in cantiere, e la BIT sarà un’ottima occasione per introdurre il VMY 2020 al mercato italiano.

Come ente turistico avete in programma novità o iniziative particolari per il 2018??
Sì, abbiamo diverse iniziative in programma, e saranno rivolte sia al trade che al consumatore finale. Non smetteremo mai di dedicare attenzione alle agenzie di viaggio, perché restano un intermediatore fondamentale nella scelta del viaggio a lungo raggio, nel caso specifico della Malesia, stimiamo che almeno il 60% prenota tramite specialisti sulla destinazione.

Rinnoviamo l’appuntamento con la Malesia dall’11 al 13 febbraio a Bit2018.