News ▪ 4 gennaio 2018

Dal Sahara alle Medine: la Tunisia di Star Wars a Bit2018

Dal Sahara alle Medine, dalle spiagge ai siti archeologici: in vista di Bit2018, il Direttore dell’Ente Nazionale Tunisino per il Turismo Souheil Chaabani ci anticipa qualche novità sulla Tunisia.

Quali sono le curiosità meno note sulla Tunisia?

La Tunisia è un paese piccolo ma variegato e ricco di monumenti a meno di due ore di volo dai principali aeroporti italiani. I diversi paesaggi sanno incantare ogni visitatore che li troverà sempre nuove e stimolanti. Sicuramente da visitare è Tunisi con la sua Medina dai mille colori e la suggestiva moschea Zitouna, il Museo del Bardo ma anche le nuove costruzioni in stile Art nouveau  e Art déco. Gli amanti della storia non perderanno certamente l’occasione di visitare Cartagine, una delle più gloriose città antiche del Mediterraneo. Segni ancora tangibili di quei tempi sono la basilica di San Cipriano a picco sul mare, l’antico teatro, il santuario della dea Tanit, le case cartaginesi del quartiere Magon e i porti punici dove regna una calma sorprendente.

Tra le curiosità poco note c’è un trenino degli anni trenta, il “Lézard Rouge”. Era il treno del Bey di Tunisia che in seguito alla proclamazione della Repubblica era stato abbandonato per alcuni anni in quanto simbolo della monarchia. Tornato in servizio nel 1975, ancora oggi il suo interno lascia i visitatori senza parole per il caratteristico arredamento. Il deserto tunisino è noto anche per aver ospitato alcune riprese della saga di Star Wars: Tozeur, l’oasi di Nefta, Douz dove si aprono le porte del deserto del Sahara sono alcuni dei luoghi in cui George Lucas ha voluto girare alcune scene del suo film.

Per gli amanti dello sport, il deserto ospita nel mese di ottobre (nel 2017 si è tenuta nei giorni 6-7-8 ottobre) la Ultra Mirage El Djerid, una corsa di 100 KM nel deserto di sale Chott El Djerid. Un altro appuntamento affascinante e sicuramente adatto a tutti è la corsa archeologica di Cartagine, Run In Carthage, una corsa di 16 KM alla scoperta dei monumenti che la città di Cartagine ospita. Anch’essa si tiene nel mese di ottobre.

Quali opportunità offre questa meta ai turisti?

Cultura, arte, natura, storia, eventi, gastronomia, benessere e tanto altro: sono queste le mille esperienze racchiuse in un viaggio in Tunisia. Il suo territorio non troppo esteso permette ai visitatori di passare dalle splendide città di mare, al profondo deserto in appena un’ora di macchina. Palcoscenico di numerose civiltà che si sono succedute e hanno convissuto per millenni, questo paese è ricco delle tracce del loro passaggio: Arabi, Romani, Andalusi, Berberi e Francesi hanno lasciato stupende eredità giunte fino a noi ad evidenziare la diversità culturale di questo paese. Kerkouane, Dougga, El Jem, Tozeur e Biserta sono solo alcune delle località che conservano le vestigia di questo glorioso passato.

Cosa vi aspettate dalla presenza a Bit2018?

Pensiamo che il 2018 sarà un anno di rilancio per la destinazione Tunisia e pensiamo che Bit2018 sia un ottimo palcoscenico da cui riaffacciarsi sia sul mondo del B2B che sul B2C.

Come ente turistico avete in programma novità o iniziative particolari per il 2018?

Vi aspettiamo a Fieramilanocity – MICO dall’11 al 13 febbraio per scoprire tutto sulle vacanze in Tunisia!